Background

Più di venti anni fa, la nascita dei personal computer ha generato una nuova era nel mondo della tecnologia, applicazioni educative e cominciarono a infiltrarsi aule. Allo stesso tempo, Seymour Papert collegava alla tecnologia la teoria costruttivista di Jean Piaget, sviluppando il set di istruzioni del linguaggio LOGO per il controllo della “tartaruga” sullo schermo del computer, un semplice linguaggio di programmazione che consente ancora oggi a giovani studenti di imparare la geometria (ma non solo) attraverso il computer, attuando un metodo di apprendimento basato sull’esplorazione. Papert ha pubblicato queste idee nel libro Mindstorms e introdotto la nozione di constructionism in cui si afferma che i bambini imparano meglio quando sono coinvolti attivamente nella costruzione di qualcosa che è di per sé significativo.

Nel frattempo, Howard Gardner proponeva la sua “teoria delle intelligenze multiple”, che descrive ogni mente umana come una combinazione unica di talento espresso in una vasta gamma di settori cognitivi. Il suo libro Frames of Mind ha molto influenzato in modo dell’istruzione e ha contribuito a promuovere il lavoro di gruppo e per progetti nelle classi, incoraggiando e motivando bambini diversi con esigenze diverse.

RoboCupJunior mira a riunire molte di queste idee, promuovendo un approccio all’educazione orientato ai progetti e al lavoro di gruppo, dando agli alunni e studenti una varietà di stimoli e contesti di applicazioni delle abilità, la possibilità di partecipare a una sfida che vede impegnate scuole e università di tutto il mondo.