L’ITIS DE PRETTO ADOTTA LALA

 

L'Itis "Silvio De Pretto" adotta per il secondo anno consecutivo Lala, una ragazzina del popolo Saharawi alla quale viene permesso di proseguire un percorso scolastico.

L'adozione è una parte del più ampio progetto rivolto alla  popolazione del Sahara Occidentale, sostenuto dalla associazione "CittàVisibili" che ha sede a Campi Bisenzio e che collabora con il Progetto Sanitario degli Studenti di TOR VERGATA – Roma, loro soci e volontari. 

L'iniziativa è nata  in sordina, da una classe 1° dello scorso anno scolastico per  coinvolgere nell’a.s. 2019/2020 tutta la scuola. La perseveranza dei rappresentanti di istituto e la generosità di studenti, docenti e di tutto il personale scolastico ha permesso di andare oltre, raccogliendo una cospicua somma che è stata consegnata ai volontari che il 25 febbraio u.s. si sono recati presso la scuola del campo profughi.

La cifra raccolta è stata donata alla Scuola "Aibrahim Basiri" di Auserd, con la quale "CittàVisibili" ha avviato il progetto "Postini in Libertà" da un paio d'anni: vengono consegnate ad una classe della scuola locale, le lettere degli studenti di una scuola elementare di Firenze e vengono tenuti costantemente rapporti con la Direttrice, Prof.ssa Dabbu.

La donazione permetterà agli adolescenti della classe del campo profughi, di concludere in questo 2020 il percorso scolastico, per proseguire poi presso scuole superiori di Tindouf o ad Algeri, lontani dalle loro famiglie e ospitati nei college che l'Algeria mette a disposizione per i giovani saharawi più promettenti.

Nella speranza che questo gesto di solidarietà  diventi progetto integrante dell'istituto si segnala il link sottostante, per una conoscenza più approfondita del popolo Saharawi

https://nasirossipercittavisibili.com/

Ultima modifica 16 aprile 2020